INBOUND MARKETING = il giusto contenuto, nel luogo giusto al momento giusto per intercettare possibili futuri clienti.

Come si arriva a questo punto? Attraverso una serie di fasi che ora vi raccontiamo.

ATTRARRE

Non accontentavi di un traffico generico per il vostro sito web, fatevi trovare dal giusto traffico qualificato: coloro che hanno più probabilità di diventare lead, e, infine, clienti soddisfatti. Chi sono le persone “giuste”? I vostri clienti ideali, noti anche come buyer personas. Il termine buyer personas sta a indicare il profilo del cliente perfetto, l’acquirente di cui conoscete gli obiettivi, le sfide, i punti deboli, le obiezioni comuni a prodotti e servizi, nonché dati anagrafici condivisi tra tutti i membri di quel particolare tipo di cliente.

Alcuni degli strumenti più importanti per attirare gli utenti giusti al vostro sito sono:
BLOG. L’inbound marketing inizia con il blogging.
SEO. I vostri clienti iniziano il loro processo di acquisto on-line, in generale mediante un motore di ricerca per trovare risposte alle loro esigenze informative e/o di prodotti e servizi.
SITO WEB. Le pagine del vostro sito sono la vetrina digitale della vostra azienda. Mettete in mostra il vostro profilo migliore.
CONDIVISIONE SUI SOCIAL. Interagite sulle reti in cui gli acquirenti ideali passano il loro tempo, condividendo i vostri contenuti di valore.

CONVERTIRE

Una volta che avete attratto visitatori del sito web, il passo successivo è quello di convertire i visitatori in contatti con la raccolta delle loro informazioni. Per lo meno, è necessario il loro indirizzo email.

Alcuni degli strumenti più importanti per convertire i visitatori in lead includono:
FORM DI CONTATTO. Ottimizzate il vostro modulo in modo che questa fase del processo di conversione sia il più semplice possibile.
CALL-TO-ACTION. Pulsanti o link che incoraggiano i visitatori ad agire lasciandovi la loro mail.
LANDING PAGES. Quando i visitatori del sito compilano un modulo su una pagina di destinazione per la prima volta, il visitatore diventa un contatto.
CONTATTI. Tenete traccia dei lead che state generando in un database di marketing centralizzato.

Inbound

CHIUDERE

Ora è necessario per trasformare questi contatti in clienti. Come si può realizzare in modo efficace questa impresa?

Strumenti di chiusura includono:
CRM. Tenere traccia dei dettagli di tutti i contatti, le aziende, e offerte, per  entrare facilmente in contatto con i prospect nel momento più opportuno.
REPORT MARKETING E VENDITE. L’integrazione con il sistema CRM permette di analizzare quanto bene il vostro team di marketing e vendita stanno lavorando assieme.
E-MAIL. Messaggi di posta elettronica focalizzata su utili, rilevanti contenuti e case history in grado di costruire la fiducia con il prospect e avvicinalo all’acquisto.

DELIZIARE I CLIENTI E TRASFORMARLI IN VOSTRI PROMOTORI

Solo perché un’azienda via ha già scelto come fornitori non potete dimenticarvene. Il processo continua per valutare possibilità di cross-selling e far diventare i vostri clienti in promoter del vostro brand.

Strumenti utilizzati per deliziare i clienti includono:
SONDAGGI. Il modo migliore per capire ciò che gli utenti vogliono è chiedendo loro. Utilizzare feedback e sondaggi per garantire che state fornendo ai clienti quello che stanno cercando.
SOCIAL MONITORING. Tenere traccia delle conversazioni social che vi interessano di più. Ascoltate le domande dei clienti, i commenti, i mi piace, e non piace – e intercettateli con contenuti personalizzati.

Fonte: HubSpot