Quando si verificano cambiamenti importanti nel settore in cui operate o la vostra base clienti si evolve, il vostro business è abbastanza agile per reagire a tali cambiamenti anche sul fronte marketing? Ancora più importante, si può mantenere la fiducia dei clienti esistenti e costruire la fiducia tra i potenziali clienti, senza danneggiare il vostro marchio?
Per molte aziende, problemi si verificano quando la strategia di marketing vira da ciò che il loro marchio rappresenta. Questo crea confusione nella mente del target di riferimento, minacciando i componenti più importanti del marchio – la sua integrità intrinseca e come si differenzia dalla concorrenza.
Le grandi aziende hanno spesso interi reparti dedicati al mantenimento di un approccio coerente, integrato alle campagne di brand building e di marketing. Ma le piccole imprese con meno risorse devono prestare particolare attenzione alla progettazione ed esecuzione di percorsi di marketing che garantiscano coerenza con il marchio.

 

Branding e Marketing

Nella mente dei clienti, il vostro marchio non è il prodotto in sé, né i messaggi aziendali, il logo, il design del sito web, la pubblicità, ecc. Il vostro marchio consiste nella percezione dei clienti sulla vostra azienda e come essere vostri clienti li fa sentire.

Una campagna di marketing impiega tattiche intese a rafforzare la vostra promessa di brand. Il marketing dovrebbe migliorare la percezione rispetto ciò che il vostro marchio significa, non al contrario distrarlo da esso, e comunicare il valore del brand in modo che costruisca un crescente senso di fiducia e di conforto tra i clienti attuali e potenziali.

Anche se i metodi utilizzati in campagne di marketing possono variare da campagna a campagna tutti devono sostenere i valori fondamentali del vostro marchio. Strumenti e tattiche di marketing possono essere regolati a seconda del pubblico e mutate le condizioni di mercato, ma il vostro marchio, definito secondo una strategia di branding “deve sempre rimanere una costante.”

 

Tipici errori di branding e di marketing comprendono:

1. La mancanza di attenzione ai materiali di marketing
Molte piccole imprese si imbarcano in campagne di marketing che violano la santità dei loro colori, logo, payoff, marchi, ecc. Questo si traduce in “involontariamente danneggiare il proprio marchio”, cercando di gestire la campagna strada facendo, senza prestare troppa attenzione alle linee guida di branding e la coerenza con i materiali esistenti.

2. Focus sulla promozione dei prodotti, piuttosto che utilizzare i canali di marketing per costruire una community
Questo approccio di marketing non riesce a creare una comunità di seguaci fedeli al marchio, i quali non si sentono coinvolti e interpellati nella condivisione dei valori del brand definiti in una brand strategy.

3. Approccio ‘quantità rispetto alla qualità’ di contenuti
Sbagliare nella definizione dei contenuti di marketing – un altro aspetto della strategia di marketing globale di un’azienda – può anche danneggiare l’efficacia di un marchio. Ciò deriva dalla convinzione che, con così tanti canali da approcciare, una marca può mantenere brand awareness solo coprendo le diverse piattaforme con un flusso infinito di contenuti. Questo eccesso di contenuti (rilevante o no) diluisce l’interesse dei clienti e l’adesione a una marca.
Invece di concentrarsi sulla quantità, il marketing deve concentrarsi sulla qualità del loro contenuto: materiale coinvolgente ha il potere di rafforzare la fedeltà dei clienti, il lavoro mediocre avrà probabilmente l’effetto opposto.

 

Vuoi ricevere una consulenza branding personalizzata per differenziarti e far crescere il tuo business? Clicca qui per essere subito ricontattato!