Quando si parla di valore del Brand, una delle classifiche mondiali più autorevoli è il ranking Best Global Brands di Interbrand, che ogni anno stila la lista delle prime 100 aziende in termini di Brand Value. I risultati, come sempre interessanti, ci mettono in ordine un elenco di nomi che tutti conosciamo ma, forse, quello che interessa indagare sono le variabili su cui questi marchi hanno investito per arrivare in cima alla lista…

“Technology that accelerates growth”
L’accelerazione della tecnologia influenza ogni parte di un’impresa: l’automation, già radicata nei processi produttivi, si sta velocemente inserendo anche in altre funzioni: parlando di comunicazione si pensi al marketing automation e al programmatic media buying & advertising. Grazie alla tecnologia emergono nuovi modelli che aiutano le aziende a capire come e dove investire per garantire profitti aziendali brand-driven. Lato consumer invece la tecnologia sta cambiando i comportamenti e le aspettative delle persone più velocemente di quanto le aziende riescano a creare e innovare. Quindi, che ruolo giocano i brand in questo scenario? Qual è il loro valore?

“Brands are the sinergy between people, technology and business”

I brand rappresentano il meccanismo tramite il quale le persone si relazionano alle aziende, essi svolgono un ruolo importante nella creazione di connessioni profonde e preziose per le imprese, sempre più spesso attraverso la tecnologia. Porre il brand al centro dell’attenzione nelle scelte aziendali favorisce la nascita di sinergie essenziali per ogni aspetto dell’azienda: all’interno, i brand allineano la cultura e le capacità di crescita, dirigono l’innovazione e l’assegnazione delle risorse; all’esterno, rappresentano una piattaforma per offrire un’esperienza unica che rifletta non solo quello che la gente desidera, ma anche quello in cui crede. La prossima grande sfida per i brand sarà la capacità di automatizzare l’intera customer experience senza perdere la personalità e l’umanità caratteristiche delle più grandi marche.

Inoltre all’interno di un contesto in continua evoluzione, in termini sociali, culturali, tecnologici, economici e industriali la crescita diventa sempre più impegnativa. Le imprese hanno bisogno di un mezzo, una piattaforma su cui creare esperienze coinvolgenti e uniche, una costante per rimanere rilevanti e significative: il brand. Riassumendo, per cavalcare la crescita in un mondo che cambia, ogni azienda deve saper tenersi in piedi su questi 3 pilastri:

  1. Brand: sono la strategia aziendale portata in vita, i mezzi principali per la differenziazione e la crescita.
  2. Persone: i brand vivono grazie al proprio pubblico e a come lo stesso si connette allo scopo ultimo di un’impresa.
  3. Tecnologia: contribuisce ad accelerare la crescita e la prossimità impresa/cliente, ma solo attraverso il brand può offrire un convolgimento significativo.

Non è un caso se i TOP 10 Brand del ranking Best Global Brands 2017 sono tutti estramemente attenti a queste tre variabili nelle loro proposte di prodotto e servizio. Infatti ecco chi sono: